Blogs in Italian

Ferrara, homeland of gourmet, innovative food

By Lorenza Gallia.

Stiamo facendo progetti acquisterecci a Ferrara, che ogni giorno cambiamo e rifacciamo…. Ci sono delle dimore cinquecentesche, nel pieno centro per 140,000 euro. Incredibile. Gia messe a posto, sugli 80 mq. Mannaggia…..

Ferrara - by Flickr

Ferrara – by Flickr

Va’ be, sono con la bava alla bocca, ma tiriamo innanzi….

A Ferrara stiamo bene, all’ingrasso, come sempre in Italia.

Ferrara - by Flickr

Ferrara – by Flickr

E poi questi qui sono diavoli tentatori, con le sagre del maialazzo, le paste all’uovo con l’anguilla e spuma di aglio, i cavitelli all’asparago e pesce, mai sentito anyway, ma che tira molto. E le degustazioni, le happy hour, le salame da sugo, le pancettine, le coppie ferraresi, la tenerina che mi piace tanto….

Ma chi lo lascia piu sto paese? Ormai la gola e’ l’unico vizio rimastomi,  per il quale ucciderei….

Domani altro tour de force gastro enterico. Il colesterolo mi ha ispessito le arterie tanto da chiamarsi ormai polistirolo, ma e’ una vecchia battuta ormai. E mi si sono ingrossate le vene vanitose. Vecchia anche questa.

Qui non se ne puo più a starci a dietro: o il concertino rock, o il festival musicale Ferrara Sotto Le Stelle, o i giovani laureati del Conservatorio Musicale di Ferrara che fanno una performance, o i volontari del FAI. Insomma, come ti giri c’e’ un evento. Da stess partecipatorio. Ma io sono contenta. Ogni giorno arriviamo a casa con la sportina piena di volantini degli eventi. Piuttosto che niente la visita al Camerino delle Duchesse, messo in un angolo, tutto affrescato in ori e stucchi nel 1500. E robette del genere.

Bread - by Flick

Bread – by Flick

Per fortuna che lavorano in pochi, altrimenti tutte queste iniziative andrebbero deserte!!

Ferrara, gourmet breads, pastas, rice, wine & more

By Lorenza Gallia

A Ferrara, giorni un po “frenetici”: con la storia di “Ferrara The ExcelLand“, collegata ad Expo di Milano,  c’è molta attività in città, con stand gastronomici, assaggi di cibo, presentazioni alimentari e altro connesso al “food”.

Ferrara  by Flickr

Ferrara by Flickr

Noi ci siamo intrufolati un po’, abbiamo partecipato a un paio di cooking demonstrations con degustazione, e mica robetta… Uno chef stellato dopo l’altro che fanno scintille …. Con anguille, olio grattuggiato e altre stranezze culinarie, oltre naturalmente a pane, riso,  pasta, pomodori locali.

Oggi siamo andati in visita a un pastificio locale.

Pasta - by Flickr

Pasta – by Flickr

Prima, presentazione abbastanza interessante all’università, e poi un pranzo da nababbi, in locale stellato, (una sola Michelin, darn), ma era la prima volta… Mi sono emozionata…. Adesso in compenso ho un bel mal di stomaco, ma deve essere stata la vellutata di mascarpone finale che mi ha dato la mazzata.

Poi abbiamo appunto fatto la visita a questa meraviglia di pastificio: tutto automatizzato, solo 3 lavoratori e 4 robot, che fa un po’ impressione.

I robot fanno tutto loro. E queste linee lunghissime che impastano, stirano la pasta all’uovo, tagliano, seccano, imballano e impacchettano. E tre donne che stanno in fabbrica a controllare un produzione enorme che va 24/7. Pare che i robot non dormano, né vadano in vacanza. Non fanno nemmeno i bambini.

Allora, dato che ci eravamo intrufolati, cioe non facevamo parte della delegazione ufficiale in visita al pastificio, ci hanno fatto “lavorare”, vale a dire fare gli interpreti per dei visitatori stranieri.

Che li avevano gli interpreti, ma facevano davvero pena, e noi ci siamo divertiti.

Per premio, il patron, che mi faceva anche un po il filo…..circa anni 80, basso, pelato, cum pancia (che sucesso….) mi ha fissato un appuntamento con il capo delegato dell’Unesco a Ferrara, che vedremo la prossima settimana, e martedi andiamo a fare un aperitivo e in serata ci spostiamo sul Delta del Po, ospiti di un altro amico, proprietario di una fetta di territorio adibita a ville su palafitte per guardare gli uccelli del delta.

Insomma, ma io che ci torno a fare a casa???

 

Insomma, ognuno e’ snob a modo suo: c’e’ chi si gasa per gli hotels a 18 stelle e chi si gasa per un incontro con il delegato Unesco a Ferrara…

Ferrara  by Flickr

Ferrara by Flickr

Chisssa che gli dico, poi??